SCARS ON BROADWAY @ ROLLING STONES

Il concerto é stato il 2/9/2008 alle ore 21.00 Fatevi i conti di quanto é passato!

Alter Bridge @ Padova

sono trascorsi: dal concerto degli Alter Bridge..


Scaletta Scarsi

sabato 18 luglio 2009

La chiusura di un sito - L'arresto di un ragazzo - Italia paese di merda

L'articolo sottostante proviene da
http://linealternativa.altervista.org/Drupal/?q=content/mariuanait-altri-sequestri-sbirri-ladri

Mariuana.it , altri sequestri (SBIRRI LADRI)
Inviato da LineAlternativA il Mer, 06/17/2009 - 23:29

* Filla
* Ganja
* Marijuana
* Sbirri
* Sequestro
* www.mariuana.it

Come ogni giorno, vengo a conoscenza di notizie sempre peggiori.
La brutta scoperta l'ho fatta oggi mentre, non avendo niente da fare, immaginavo di farmi un giretto sul sito www.mariuana.it . il mio pensiero cade velocemente nei primi 3 secondi necessari a leggere la parola CARABINIERI :-@

A questo punto la rabbia sale e cerco un po su vari siti una motivazione, una storia e quello che ho ricavato è:
-
Repubblica:
Hashish e mariuana via web
arresti e sequestri in sei regioni.

Un'organizzazione che vendeva via internet derivati della canapa indiana, hashish e mariuana, e prodotti per coltivarla è stata sgominata dalla Polizia postale e delle comunicazioni di Napoli (Polpost) in collaborazione con il Servizio centrale anticrimine (Sco). Durante l'operazione, coordinata dalla Procura di S. Maria Capua Vetere (Caserta) sono stati eseguite 66 perquisizioni e 40 misure cautelari in diverse regioni italiane. L'operazione - che si è svolta Friuli Venezia Giulia, Toscana, Emilia Romagna, Liguria, Veneto e Lazio - ha portato al sequestro di diversi conti correnti e postali, oltre che della droga e degli articoli impiegati per coltivarla, occultarla ed usarla. I siti Internet, creati e gestiti da un incensurato di Trento, Matteo Filla, vendevano online semi di "cannabis indica" e attrezzature per la coltivazione della pianta, fornendo informazioni e consigli per produrre e trasformare di piante contenenti tetraidrocannabinolo (Thc), il principio attivo responsabile dello "sballo" da cannabis.
Sui portali www.mariuana.it e www.semini.it . e su shop.mariuana.it - posti sotto sequestro - era possibile acquistare anche oggetti per nascondere e trasportare lo stupefacente, tra cui confezioni di detersivo, accendini e lattine modificate. Oggetti di questo tipo sono stati trovati durante le perquisizioni nelle abitazioni dei coltivatori.
Le persone coinvolte nelle indagini, molte delle quali pregiudicate per spaccio, si scambiavano in rete fotografie e pareri sulle migliori tecniche per coltivare e consumare la pianta. Le indagini, iniziate nel settembre 2004, sono state condotte da agenti sotto copertura che, fingendosi acquirenti, sono risaliti ai responsabili del traffico. I contatti con gli acquirenti, in genere giovani consumatori di droghe leggere, avvenivano attraverso chat line con l'utilizzazione di nomignoli (nickname). La vendita riguardava non solo hashish e marijuana da fumare o da mangiare come caramelle, condimenti e dolci, ma anche attrezzature per allestire coltivazioni domestiche (serre di varie dimensioni, impianti di illuminazione e riscaldamento, estrattori di resina e essiccatori di foglie e infiorescenze, insetticidi, fertilizzanti, irrigatori) e manuali con le istruzioni.
-

Dopo qualche giorno, Matteo Filla, webmaster dei siti citati è stato rilasciato in quanto non avevano motivazione di tali sequestri, ora rimane il "reato" di incitazione all'uso di sostanze stupefacenti...

Questi eventi fanno capire veramente a che punto è arrivato il nostro paese, non sapendo più che fare continuano ad arrestare gente che non ha fatto male a nessuno, che cerca solo di difendere le sue idee, quello in cui crede. Questa non è libertà, non possono decidere per noi!!!
Non è la prima volta che Matteo passa nei guai per questo a quanto pare ma la cosa che ora spero è solo che non si faccia abbattere da questi servi di uno stato alla deriva, che ha perso ogni minima ragione.

Con i milioni di problemi che ci sono in Italia e nel mondo è questo il giusto modo di perdere tempo e denaro? Mentre mafiosi (e non solo loro) girano liberi e ammazzano e ricattano la gente, mentre alla presidenza del consiglio c'è un CRIMINALE pluri-indagato quali sono le persone da cercare? chi fuma e non da fastidio a nessuno???

Dopo tutto ciò che succede e che dobbiamo sopportare ogni giorno vorrei solo che qualcuno di loro mi guardi in faccia e mi dica se questa è davvero libertà, ma so già che la vera libertà forse non è mai esistita, e di questo passo certo le cose non migliorano.

Che dire, non ho parole per descrivere questa "giustizia"
Sequestrare tutto e arrestare una persona innocente è il concetto di giustizia in Italia?
Posta un commento