SCARS ON BROADWAY @ ROLLING STONES

Il concerto é stato il 2/9/2008 alle ore 21.00 Fatevi i conti di quanto é passato!

Alter Bridge @ Padova

sono trascorsi: dal concerto degli Alter Bridge..


Scaletta Scarsi

lunedì 9 febbraio 2009

L'ennesimo bavaglio


Come se non bastassero i vari lodo Alfano, ddl sulle intercettazioni e divieti di manifestare in piazze dove è presente un luogo di culto ecco l'ennesimo bavaglio da mettere alla Rete.
I nostri cari governanti si sono accorti che il potere della Rete è immenso, che non appena uno scrive una fregnaccia sono subito pronti a migliaia a sputtanarlo (ne sa qualcosa il buon Clemente Mastella che sul suo blog ha dovuto chiudere i commenti ai suoi posto altrimenti si evinceva troppo presto il q.i. dell'ex-ministro). E quindi ecco pronto l'emendamento D'Alia che prevede una modifica all'art. 50 della Costituzione:

Art. 50-bis. Repressione di attività di apologia o istigazione a delinquere compiuta a mezzo internet
1. Quando si procede per delitti di istigazione a delinquere o a disobbedire alle leggi, ovvero per delitti di apologia di reato, previsti dal codice penale o da altre disposizioni penali, e sussistono concreti elementi che consentano di ritenere che alcuno compia detta attività di apologia o di istigazione in via telematica sulla rete internet, il Ministro dell'interno, in seguito a comunicazione dell'autorità giudiziaria, può disporre con proprio decreto l'interruzione della attività indicata, ordinando ai fornitori di connettività alla rete internet di utilizzare gli appositi strumenti di filtraggio necessari a tal fine.
2. Il Ministro dell'interno si avvale, per gli accertamenti finalizzati all'adozione del decreto di cui al comma 1, della polizia postale e delle comunicazioni. Avverso il provvedimento di interruzione è ammesso ricorso all'autorità giudiziaria. Il provvedimento di cui al comma 1 è revocato in ogni momento quando vengano meno i presupposti indicati nel medesimo comma.
3.I fornitori dei servizi di connettività alla rete internet, per l'effetto del decreto di cui al comma 1, devono provvedere ad eseguire l'attività di filtraggio imposta entro il termine di 24 ore. La violazione di tale obbligo comporta una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 50.000 a euro 250.000, alla cui irrogazione provvede il Ministro dell'interno con proprio provvedimento.
4. Entro 60 giorni dalla pubblicazione della presente legge il Ministro dell'interno, con proprio decreto, di concerto con il Ministro dello sviluppo economico e con quello della pubblica amministrazione e innovazione,
individua e definisce i requisiti tecnici degli strumenti di filtraggio di cui al comma 1, con le relative soluzioni tecnologiche.
5. Al quarto comma dell'articolo 266 del codice penale, il numero 1) è così sostituito: "col mezzo della stampa, in via telematica sulla rete
internet, o con altro mezzo di propaganda.

Praticamente questo potrebbe essere uno degli ultimi post nel nostro blog, sempre se qualcuno ha la fortuna di leggerlo prima che arrivi il "filtraggio". Ma dove stiamo andando? Pensate che, nella classifica mondiale circa la libertà d'informazione, siamo negli ultimi posti, addirittura dietro il Gabon.
Vi terremo aggiornati in merito altrimenti, fra qualche anno, quando ormai il disegno berlusconiano sarà compiuto, cercate nelle biblioteche "Il diario degli Scarsi".
Posta un commento